Ultima modifica: 18 Febbraio 2019
Istituto Comprensivo Bellagio > L’istituto > Regolamento d’istituto

Regolamento d’istituto

Il Regolamento Scolastico è lo strumento operativo che definisce con maggior precisione i comportamenti necessari allo svolgimento di ciascun ruolo (alunno, docente, genitore, collaboratore) ed è ispirato alle finalità educative della scuola.
Il rispetto delle norme scolastiche implica una stretta collaborazione tra scuola e famiglia per garantire un’armoniosa formazione dell’alunno.

L’ alunno :

• conosce gli obiettivi del suo percorso formativo e le modalità per attuarlo;
• si impegna a raggiungere gli obiettivi;
• rispetta l’ambiente, le strutture scolastiche, il materiale proprio e altrui; in caso di danno intenzionale è tenuto a risarcirlo anche mediante attività riparatorie o risarcitorie;
• assume comportamenti rispettosi, corretti e diligenti;
• utilizza un linguaggio consono all’ambiente;
• osserva gli orari stabiliti, presentandosi a scuola entro 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni (al suono della 1ª campanella);
• lascia l’Istituto solo se autorizzato (autorizzazione scritta e firmata) e accompagnato dai genitori;
• giustifica i ritardi (con la firma dei genitori);
• porta a scuola solo il materiale richiesto per le attività di classe; il materiale non didattico viene ritirato.
• utilizza i servizi, di norma, durante l’intervallo, per non interrompere le attività;
• esegue i compiti assegnati con ordine e impegno, come puntualizzazione e approfondimento del lavoro svolto in classe;
• si interessa, durante le assenze, dei lavori svolti in classe e li recupera, nel limite del possibile, per non creare interruzioni sul percorso didattico-formativo;
• entra ed esce dall’Istituto, accompagnato dall’insegnante, secondo l’ordine stabilito;
• usa un abbigliamento consono all’ambiente;
• non utilizza dispositivi elettronici ( videogiochi, lettori musicali…) e cellulari che devono rimanere spenti nell’ambiente scolastico. In caso di violazione è previsto il ritiro temporaneo degli oggetti sopracitati.

Il docente :

• comunica agli alunni il percorso formativo previsto per la classe;
• favorisce il clima positivo necessario alla realizzazione di tale percorso;
• spiega ai genitori, durante le assemblee di classe, le modalità, le metodologie adottate, gli strumenti di verifica e i criteri di valutazione concordati in merito al percorso programmato;
• si presenta a scuola 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni per ricevere gli alunni;
• mantiene un atteggiamento, un linguaggio e un abbigliamento consono all’ambiente;
• prende visione delle giustificazioni delle assenze, dei ritardi e delle uscite anticipate degli alunni firmate dai genitori;
• è solerte negli spostamenti da una classe all’altra per non lasciare gli alunni incustoditi;
• non allontana l’alunno dalla classe per motivi disciplinari;
• chiede il contributo dei collaboratori scolastici ogni volta che è necessario;
• è responsabile delle attrezzature scolastiche e dei sussidi che si trovano nell’Istituto; pertanto segnala al Dirigente Scolastico e al referente di plesso eventuali danni, guasti, ammanchi …
• accompagna gli alunni all’uscita delle lezioni, secondo l’ordine stabilito;
• convoca e riceve i genitori ogni volta che se ne ravvede la necessità;
• usa un abbigliamento consono all’ambiente;
• non utilizza il cellulare che deve rimanere spento durante le ore di lezioni.

I genitori :

• prendono visione del Piano dell’Offerta Formativa e del Regolamento Scolastico in esso contenuto;
• collaborano alla realizzazione del progetto educativo con contributi significativi;
• esprimono pareri e proposte inerenti la vita scolastica nelle sedi opportune: scuola e organi collegiali;
• giustificano le assenze, i ritardi e le uscite anticipate seguendo le modalità dell’Istituto, anche per le ore opzionali;
• concordano con il Dirigente Scolastico eventuali assenze per motivi diversi da quelli di salute;
• controllano, quotidianamente e sistematicamente, il diario scolastico e sottoscrivono, per presa visione, gli avvisi, le comunicazioni, le valutazioni dell’insegnante, gli stampati che vengono distribuiti;
• partecipano alle assemblee di classe, ai colloqui e a tutti gli incontri programmati per migliorare l’offerta formativa;
• ritirano personalmente il documento di valutazione o, se impossibilitati, delegano per iscritto;
• accedono ai locali dell’Istituto solo per giustificati motivi e autorizzati dal Dirigente Scolastico.
• si assumono l’impegno di rispondere direttamente dell’operato dei propri figli nel caso di danni a persone o strutture scolastiche o di violazione del regolamento di istituto con eventuale applicazione di una sanzione anche di carattere pecuniario.
Le sanzioni disciplinari che saranno applicate in caso di mancato rispetto del regolamento rispondono ai criteri indicati dal Ministro della Pubblica Istruzione.

I collaboratori scolastici :

• controllano che l’ingresso e l’uscita degli alunni avvenga in modo ordinato;
• contribuiscono alla custodia degli alunni in assenza temporanea dell’insegnate;
• sorvegliano gli spostamenti degli alunni all’interno dell’edificio scolastico;
• vigilano sugli alunni durante l’intervallo;
• controllano che non accedano ai locali scolastici persone non autorizzate dal Dirigente Scolastico.
• non utilizzano il cellulare durante le attività scolastiche.

 

NOTA BENE:
• A scuola non si somministrano medicinali.
• Per gli alunni soggetti a particolare cura che non può essere interrotta:
a) i genitori, previa richiesta al Dirigente Scolastico, possono accedere ai locali della scuola per somministrare dei medicinali;
b) i docenti, previa autorizzazione del genitore e del Dirigente Scolastico, possono somministrare i farmaci necessari.




Link vai su