Ultima modifica: 22 Novembre 2020

Scuola primaria

Sono presenti quattro sedi di Scuola Primaria:

Bellagio, Lezzeno, Nesso e Pognana Lario.

 

Scuola Primaria di BELLAGIO

e-mail: coee01500B@istruzione.it
Via Domenico Vitali, 9
C.A.P. 22021 Bellagio (CO)

Tel: 031.950438 Fax: 031.951985


Scuola Primaria di LEZZENO

22025 Lezzeno (CO)

Tel. 031.914695


Scuola Primaria di NESSO

Via P. Binda 22020
Nesso (CO)

Tel./Fax 031.910732


Scuola Primaria di POGNANA LARIO

e-mail: elementaripognana@virgilio.it
Via Don Paolo Bernasconi, 1
22020 Pognana Lario (CO)

Tel./Fax 031.309791

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

INSEGNAMENTI E QUADRI ORARIO

Organizzazione scolastica

  • 1^ classe iscrizione dei bambini che compiono i 6 anni entro il 31 dicembre di ogni anno;
  • 1^ classe anticipi per i bambini che compiono 6 anni entro il 30 aprile dell’anno successivo a quello di riferimento;
  • orario settimanale di 27 ore per tutte le classi dell’istituto;
  • sostegno in base alla legge Finanziaria (n. 244 del 27 dicembre 2007) tendenzialmente 1 docente ogni 2 alunni disabili;
  • insegnamento delle lingue: 1 ora in classe prima, 2 ore in classe seconda, 3 ore nelle classi terza, quarta e quinta.

 

L’organizzazione oraria della scuola primaria varia da plesso a plesso.

Prospetto organizzazione oraria a.s. 2020/2021.

 

PLESSO

GIORNI DI FREQUENZA

ORARIO

INTERVALLO

BELLAGIO

Da lunedì a sabato

08:20 – 12:50

10:55 – 11:10

LEZZENO

Da lunedì a sabato

08:15 – 12:45

10:47 – 10:52

NESSO

Da lunedì a venerdì

08:05 – 13:05

 

Solo il lunedì:

14:05 – 16:05

10:05 – 10:15;

12:05 – 12:10

MENSA solo il lunedì:

13:05 – 14:05

POGNANA LARIO

Da lunedì a venerdì

08:05 – 13:05

 

Solo il lunedì:

14:05 – 16:05

10:00 – 10:10;

12:00 – 12:05

MENSA solo il lunedì:

13:05 – 14:05

 

Organizzazione didattico – educativa

Le discipline che vengono insegnate sono undici: 

ITALIANO MATEMATICA
INGLESE STORIA
GEOGRAFIA SCIENZE
TECNOLOGIA MUSICA
ARTE E IMMAGINE CORPO MOVIMENTO SPORT
RELIGIONE ATTIVITÀ ALTERNATIVA

 

Nella scuola primaria, oltre ad attenersi alle Indicazioni Nazionali, l’attività didattica è orientata alla qualità dell’apprendimento di ciascun alunno e non ad una sequenza lineare di contenuti disciplinari. I docenti, in stretta collaborazione, promuovono attività significative nelle quali gli strumenti e i metodi caratteristici delle discipline si confrontano e si intrecciano tra loro, evitando trattazioni di argomenti distanti dall’esperienza e frammentati in nozioni da memorizzare.

VALUTAZIONE

Per gli alunni della scuola primaria è confermata la valutazione del comportamento con giudizio sintetico che tiene conto del rispetto delle persone, rispetto per le cose, modalità di comunicazione, rispetto delle regole, partecipazione e interesse, autonomia e impegno.

La valutazione degli apprendimenti è espressa con voto in decimi (art. 3).

Per la scuola primaria la decisione di un’eventuale non ammissione alla classe successiva è assunta all’unanimità da parte dell’equipe pedagogica ( tutti i docenti che operano sulla classe). Non è più richiesto il parere del Consiglio di Interclasse Tecnico ( D.lgs. n.° 59 / 2004 art. 8, c.1 e c.2).

L’esito conclusivo del primo ciclo è espresso con valutazione complessiva in decimi e illustrato con una certificazione analitica dei traguardi di competenza.

  • Per l’insegnamento della religione cattolica e dell’attività alternativa continuano ad applicarsi le specifiche norme vigenti in materia, pertanto la valutazione degli apprendimenti dell’alunno viene espressa con giudizio sintetico.
  • I docenti della scuola primaria e di quella secondaria di primo grado hanno predisposto delle griglie di valutazione per il comportamento e per le varie discipline, approvate dal Collegio Docenti. Queste assicurano agli studenti e alle famiglie un’informazione tempestiva e trasparente sui criteri e sui risultati delle valutazioni effettuate nei diversi momenti del percorso scolastico, promuovendone con costanza la partecipazione e la corresponsabilità educativa, nella distinzione di ruoli e funzioni.

 

 




Link vai su